Dottoressa quanti chili troverò sotto l’albero?

Dottoressa quanti chili troverò sotto l’albero?

Image module

Cosa mangiare durante le feste: i nostri consigli pratici per non prendere peso.

Durante le feste natalizie, aumenta l’apporto di colesterolo e di grassi saturi nell’alimentazione.
Sicuramente durante questo periodo la dieta degli italiani è meno “mediterraneama è comunque possibile “limitare i danni” provocati dalla sovralimentazione riducendo l’ uso di grassi in cucina e seguendo alcuni consigli pratici, semplici ma efficaci.

Nei giorni di festa inoltre, viene messa da parte l’attività fisica, e si passa molto tempo davanti alle tavole imbandite, ingurgitando più del necessario.

Queste tradizionali abitudini purtroppo influiscono in maniera non positiva sulla salute incidendo su colesterolo e grassi saturi nel sangue e ahimè mandano in fumo anche i risultati ottenuti prima delle festività.

Non sono necessari rinunce impossibili, almeno non nei giorni di Natale e Capodanno, l’importante è seguire alcuni accorgimenti e trucchi per evitare l’aumento di peso e non solo.

 

  1. Non far mai mancare sulla tavola natalizia abbondanti caraffe di ACQUA; limitare il consumo di bibite e bevande alcoliche. Idratarsi è importante sempre, in questo caso anche prima di sedersi a tavola in attesa che arrivi il cibo. Come ben noto l’acqua è un toccasana sempre e per tutti a maggior ragione lo è nei periodi in cui si esagera con le pietanze più sapide che aumentano la ritenzione di liquidi nell’organismo rendendo anche più lenta la digestione. Anche le tisane alle erbe depurative e drenanti sono di grande aiuto purché non vengano zuccherate, magari dopo i pasti, possibilmente calde non bollenti. Molto indicate sono quelle a base di menta piperita, anice stellato, liquirizia e zenzero.
  2. Se si deve preparare un SOFFRITTO, anziché usare burro od olio, è consigliabile far rosolare aglio e cipolla con VINO BIANCO (l’ alcool evapora con la cottura) o con BRODO VEGETALE.
  3. Preferire le COTTURE AL VAPORE, ALLA PIASTRA, ALLA GRIGLIA O AL FORNO, evitando le fritture, consiglio valido per la preparazione di carne, pesce e verdure.
  4. Condire i cibi utilizzando OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA A CRUDO, dosandolo sempre con il cucchiaio anziché versandolo direttamente dalla bottiglia; si possono utilizzare liberamente l’aceto (anche balsamico) o il limone.
  5. Prediligere il PESCE piuttosto che la carne, e scegliere ricette che prevedono l’utilizzo di verdure, alimenti integrali e legumi nella preparazione. NON ECCEDERE CON I SALUMI, gli antipasti elaborati e i FORMAGGI grassi, soprattutto nella preparazione dei piatti.
  6. LIMITARE L’ USO DEL SALE per insaporire i piatti, cercando invece di esaltare il gusto naturale degli alimenti con spezie ed erbe aromatiche.
  7. Non privarsi inutilmente delle prelibatezze del periodo – è normale che durante le feste si provi il desiderio di mangiare cibi “proibiti”. La regola d’oro è CONCEDERSI GLI ALIMENTI IPERCALORICI SOLO NEI GIORNI DI NATALE E CAPODANNO (durante il pranzo di Natale e durante il cenone di Capodanno); durante tutte le altre giornate di festa, è invece bene seguire un’ alimentazione corretta, senza troppi eccessi. È normale se durante le feste  di Natale risulta un po’ difficile mettere delle restrizioni alla dieta. Meglio quindi godersi il pranzo di Natale (sempre senza abbuffarsi) e seguire un regime alimentare dietetico nei 5 giorni successivi in modo da arrivare più leggeri al cenone di Capodanno.
  8. Cercare di GUSTARE I CIBI CHE SI STANNO CONSUMANDO, mangiando lentamente in modo che venga attivato il senso di sazietà.
  9. Nei giorni che seguono le cene più ricche è importante consumare cibi molto leggeri a base di verdure, MINESTRE di facile digestione. Vi consigliamo di consumare 15 gr di FRUTTA SECCA AL GIORNO
  10. Non dimenticare di fare attività fisica, soprattutto aerobica, ricordando di spostarsi preferibilmente a piedi e preferendo le scale al posto dell’ascensore.

Il nostro ultimo consiglio? Mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo ed amare senza misura.

Panettone o pandoro? Meglio limitare entrambi ad una sola porzione, preferibilmente consumandola la mattina a colazione.

“NON SI INGRASSA DA NATALE A CAPODANNO MA DA CAPODANNO A NATALE”

Dott.ssa Pamela De Liquori BIOLOGA NUTRIZIONISTA presso il Centro Medico San Sebastiano 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.centromedicoracale.it/wp-content/uploads/2019/01/sansebastiano-immagine-di-sfondo-centro-medico.jpg);background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 250px;}