Cellulite e rimodellamento corpo: onde d’urto, tecar e stimolazione magnetica funzionale (FMS) per il tono muscolare

Cellulite e rimodellamento corpo: onde d’urto, tecar e stimolazione magnetica funzionale (FMS) per il tono muscolare

Image module

La cellulite non è solo un inestetismo che colpisce oltre l’80% delle donne in età post puberale, ma è una vera e propria patologia, un’alterazione della topografia della pelle che nella letteratura medica è indicata come “panniculopatia fibrosclerotica edematosa“.

Visivamente la cellulite ha la consistenza di una “buccia d’arancia”. E’ una patologia che colpisce principalmente la parte superiore delle cosce (vicino all’estremità superiore del femore), nonché i glutei, l’interno delle ginocchia e l’interno delle cosce, le braccia e la parte superiore delle gambe. La cellulite è una malattia metabolica localizzata del tessuto sottocutaneo.
Per comprendere meglio le complessità fisiologiche della cellulite, è importante prima capire l’architettura della pelle.

Tipi e stadi della cellulite

Esistono tre tipi principali di cellulite che possono essere suddivisi in ulteriori stadi o gradi. Il tipo e lo stadio della cellulite dipendono dall’evoluzione dei sintomi che manifesta.

  • Cellulite edematosa, associata a ritenzione idrica e problemi di circolazione. Qui, la pelle appare effettivamente gonfia, più pallida e con potenziale striature in alcune aree. Vi è un’infiammazione diffusa delle cellule adipose a causa delle tossine che si accumulano e si riversano nei tessuti. Questo processo porta ad una rottura del collagene che si indurisce e si moltiplica. Questa stagnazione di liquidi e tossine porta al secondo stadio.
  • Cellulite fibrosa, ci troviamo nella terza fase in cui il tessuto connettivo continua a indurirsi e addirittura “strangola” i lobuli adiposi, impedendo loro di ricevere un adeguato apporto di liquidi. E’ questa la fase in cui vi è la formazione della cosiddetta “buccia d’arancia” dovuta allo stress a cui sono sottoposti i tessuti e che porta alla formazione di micronoduli.
  • Cellulite sclerotica, ci troviamo nella quarta fase, la più difficile da trattare. In questo stadio le fibre di collagene inglobano gli adipociti in una sorta di capsula, provocando il ritiro del tessuto connettivo. In seguito a ciò, si sviluppano dei micronoduli duri che, entrando a contatto con i nervi, provocano dolore quando vengono sfiorati. La circolazione e la rete capillare sono alterate e la pelle risulta fredda al tatto.

Trattamenti

Oggi si dispone di molti trattamenti anticellulite che il medico prenderà in considerazione in base alla severità della patologia. Tra quelli più efficaci di cui si dispone in fisioestetica vi sono onde d’urtotecarterapia e stimolazione magnetica funzionale.

  • Onde d’urto radiali
    Con un programma di onde d’urto radiali si può intervenire sugli inestetismi della cellulite in modo pratico e veloce. Post trattamento si avvertirà una sensazione di leggerezza immediata oltre a risultati visibili su l’inestetismo dopo poche settimane. Nelle patologie dermatologiche questo trattamento è fatto in combinazione ad altre terapie strumentali quali tecarterapiavibrazionediamagnetoterapia e/o manuali come il linfodrenaggio, tutte terapie che favoriscano il drenaggio dei liquidi e il miglioramento della qualità dei tessuti.
  • Tecarterapia. trattamenti di tecarterapia aumentano la temperatura del tessuto, questo stimola la produzione di collagene e la vasodilatazione locale che consente di ottenere immediatamente un effetto riempitivo della pelle. Il trattamento di tecarterapia è adatto per rughe sottili, segni d’espressione e flaccidità. La pelle risulterà più giovane e tonica.
  • Stimolazione magnetica funzionale (FMS). Una nuova tecnica per rassodare gambe, glutei, braccia e addome che si base su una stimolazione magnetica che agisce su tutti i livelli delle cellule muscolari. E’ un trattamento che non solo aumenta il tono muscolare rimodellando appunto il muscolo ma è efficace anche contro le adiposità riducendo la cellulite. Le sedute sono assolutamente indolori e durano all’incirca 30/35 minuti e vanno ripetute un paio di volte a settimana.

Questi trattamenti, eseguiti in combinazione, aumentano il successo della terapia e contribuiscono alla diminuzione delle adiposità, al miglioramento del tessuto cutaneo e del tono muscolare.

Vuoi saperne di più e vuoi prenotare un appuntamento? Chiama il Centro Medico San Sebastiano al numero fisso 0833 193 8194 oppure scrivici!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.centromedicoracale.it/wp-content/uploads/2019/01/sansebastiano-immagine-di-sfondo-centro-medico.jpg);background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 250px;}